lunedì 27 agosto 2012

Alcuni schizzi da sotto l'ombrellone
Some sketches from under the beach umbrella

Eccoci qui con un po' di schizzi fatti sotto l'ombrellone in una piscina al mare, durante le ore più calde del pomeriggio.

Ho deciso di immortalare un po' di pose, movimenti e tuffi delle persone che si aggiravano tra le tante piccole piscine che ci sono in questo posto. 
Ho preferito immortalare i tuffi con i gesture, sia per la loro velocità di movimento e sia per poter fare un po' di esercizio pure con questa tecnica, utilissima per tutti gli Animatori.

Devo dire che i bambini sono i migliori nei tuffi liberi, sia per la fantasia con cui decidono ogni volta di tuffarsi e sia per il coraggio di buttarsi molto spesso in maniere davvero assurde! :)






















Matita su carta.

giovedì 23 agosto 2012

Ritratto per un Compleanno
Portrait for a Birthday

Ecco un lavoro che mi è stato commissionato all'inizio dell'estate e che ora posso postare.
Si tratta di un regalo di compleanno e quindi ho dovuto aspettare che la persona interessata ricevesse il regalo prima di poterlo postare qui.

Il tutto doveva ricordare lo stile di un fumetto. Mettendo insieme le varie richieste della persona che me lo ha commissionato il risultato finale è questo.






Dettaglio del ritratto. 

domenica 19 agosto 2012

Dentro una goccia
Inside a drop

Questi che vi mostro oggi son dei piccoli lavori che risalgono circa a due anni fa. 
Sono lavori che ho fatto per lo più per tenermi in esercizio con il pennellino e la china, sperimentando alcune tecniche imparate durante il primo anno di Fumetto alla Scuola Comics.




Disegno a matita, ripassato poi con un pennarello dalla punta fine.
Interno della goccia realizzato con spugnetta e china nera più acqua.
Prima di spugnettare con la china mi son creata uno stencil per la ragazza e il bordo esterno della goccia.



Interno della goccia colorato a computer.
Versione uno.



Interno della goccia colorato a computer.
Versione due.

lunedì 13 agosto 2012

Gesture 25

Altri esercizi di gesture fatti durante le lezioni di danza. Selezionati dal mucchio e impaginati apposta per questo blog :)






Matita grassa su carta.

lunedì 6 agosto 2012

Tramonto
Sunset

Questa di oggi è un lavoro che risale a poco più di un'anno fa, e riguarda una tecnica molto usata nell'animazione tradizionale perché permette di riutilizzare più volte un fondale dipinto a mano, rendendolo comunque diverso ogni volta che serve.

Si tratta della pittura sugli acetati, fogli trasparenti su cui è possibile dipingere con gli acrilici e scrivere con certi tipi di pennarelli.

La tecnica in sé è piuttosto semplice, anche se comunque bisogna stare ben attenti a non sporcare i fogli di acetato per non doverci lavorare poi ulteriormente a computer per ripulirli da impronte e sporcizie varie che non si devono vedere poi a video.

Si dipinge su un foglio per acquerello il fondale di base (in questo caso il tramonto), ossia tutto ciò che resterà fermo e che non cambierà.




Su un foglio di acetato si dipinge ciò che dev'essere aggiunto e che può essere poi cambiato con altri acetati diversi. Nel fare questa operazione si deve tener conto sempre del fondale di base per riuscire ad adattare al meglio il soggetto del fondale di base con quello dei fogli di acetato.
In questo caso per le nuvole ho dovuto tener conto della posizione del sole per poterle dipingere con la giusta direzione della luce.



Infine si assembla il tutto a computer. Questa tecnica viene utilizzata sia per cambiare la disposizione o la forma delle nuvole, ad esempio se si vuole riproporre l'inquadratura più volte ma non si vuole farla vedere sempre uguale (basta quindi dipingere su degli acetati delle nuvole con disposizione e forma diverse, e al momento opportuno sostituirle al fondale di base); oppure per farle muovere, come se ad esempio ci fosse del vento.


Acrilici su carta per acquerello e fogli di acetato.

mercoledì 1 agosto 2012

Un topolino che cammina
Walking mouse

Dunque, visto che al momento sto lavorando a delle animazioni che non possono esser mostrate al pubblico, ho ritrovato nei meandri dei miei vecchi lavori, fatti durante il primo anno di Cinema d'Animazione alla Scuola Internazionale di Comics di Padova, questo piccolo esercizio di animazione tradizionale, disegnato quindi tutto a mano col tavolo luminoso, la mitica reggetta, amica fidata di tutti gli animatori tradizionali, e tanta, tanta pazienza!

Si tratta di uno dei miei primi esperimenti con l'animazione tradizionale, per cui come vedrete il tutto è davvero molto semplice.

I disegni poi son stati scansionati, colorati a computer, composti assieme (unendo quindi personaggio e fondale) e poi montati uno dopo l'altro per formare il movimento dell'animazione.




Colorazione del fondale da solo.



Colorazione (a parte) dei frame che compongono 
il movimento del personaggio.
Per i più curiosi posso dire che in tutto sono 26 disegni, riprodotti a passo due, di cui 10 formano il ciclo di camminata del personaggio, mentre per simulare l'arresto della camminata ce ne son voluti 4. 


video

Montaggio finale della mini animazione.